Il volantino pubblicitario resta una risorsa importante in chiave di sponsorizzazione della propria attività trattandosi di un tipo di comunicazione diretto e immediato che giunge direttamente agli utenti. Perché il depliant non si riveli uno spreco di carta e denaro, però, deve essere efficace e convincente dal punto di vista comunicativo, attirare l’attenzione e fare in modo da non essere cestinato dal pubblico. Ecco qualche consiglio per realizzare un volantino capace di raggiungere lo scopo prefissato.

Essenzialità

Fondamentale per la buona riuscita di una comunicazione gestita tramite cartaceo è riuscire a superare l’indifferenza dei primi istanti. Capita anche a noi mille volte di buttar via un depliant senza neppure sapere cosa ci sia scritto. Per tale ragione, diventa cruciale la capacità di andare subito al cuore della questione, in modo chiaro e diretto e attraverso un layout facile da interpretare al primo sguardo. Cercare di compendiare in pochi cm di carta una vasta serie di informazioni può rivelarsi il modo migliore per fallire. Meglio inserire poche scritte, quelle che contano davvero, e magari rimandare per i dettagli al proprio sito web o al numero di telefono, specificando però fin da subito il tipo di servizio offerto, le condizioni, i vantaggi.

Grafica e qualità di stampa

L’estetica conta, eccome! Un volantino ben impaginato, piacevole alla vista e che utilizza immagini d’impatto avrà molte più possibilità di colpire nel segno. Allo stesso modo, è sempre consigliabile cercare di non fare economia con la qualità della stampa, rivolgendosi a professionisti della stampa volantini e selezionando un formato e una qualità della carta adeguati.

L’elemento vincente

Utilizza i volantini per la tua comunicazione solo se hai qualcosa di interessante da dire. Se hai appena avviato la tua attività, è giusto cercare di pubblicizzarti utilizzando ogni strategia e canale possibili; o magari hai varato una serie di offerte e saldi speciali o una promozione molto conveniente o, ancora, hai implementato un nuovo prodotto/servizio. Insomma, in un volantino deve esserci l’elemento vincente, quello che può davvero spingere coloro che lo leggono a interessarsi, altrimenti resta una comunicazione vuota e priva di un reale scopo.

Call to action

Chiarito l’intento della comunicazione, bisogna stimolare il pubblico ad agire. Cosa ti aspetti che facciano? Vuoi indirizzarli sul tuo sito o che chiamino per avere informazioni? L’invito all’azione è il fattore chiave, il reale intento per cui si realizza un depliant pubblicitario e deve essere efficace, evidente e facile da interpretare.

La carta non è morta

L’avvento e la crescita esponenziale degli strumenti di web marketing hanno portato a una graduale ma inesorabile trasformazione delle logiche di advertising. Ciò, però, non significa che le più tradizionali metodologie pubblicitarie siano da considerare obsolete o inefficaci. La carta mantiene un ruolo di primo piano nelle strategie di pubblicizzazione e di acquisizione di visibilità; si modificano, semmai, le esigenze comunicative, nel rispetto di un pubblico sempre più liquido, recalcitrante alle facili seduzioni e smaliziato. La carta è un mezzo diretto di intercettazione del target e non deve essere abbandonata, soprattutto se gestite un’attività che opera nel vivo del territorio, a contatto diretto con la propria clientela nella quotidianità.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 10.0/10 (1 vote cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)
Come realizzare un volantino efficace e d’impatto, 10.0 out of 10 based on 1 rating