Tipologie di video aziendali a confronto: quale scegliere

0
54
video aziendali

Sono sempre più numerose le attività commerciali che scelgono di investire in attività di produzione video aziendali. Esistono però diversi format, ognuno dei quali presenta particolari vantaggi; ogni impresa deve essere in grado di selezionare con cura la tipologia di video corporate più adatto a rappresentare e a comunicare i valori del marchio, integrandosi allo stesso tempo con le aspettative del proprio target di riferimento. Vediamo quali sono le tipologie di video aziendale tra cui scegliere e i relativi vantaggi.

Video ironico-divertente

L’ironia è, da sempre, ritenuta un’arma comunicativa eccezionale. I video basati sull’humor sono potentissimi, facilitano l’empatia con il pubblico e, di conseguenza, la loro viralità. Divertire e intrattenere significa costruire un ponte tra il marchio e gli spettatori, una soluzione sempre vincente.

D’altra parte, riuscire a essere divertenti e, soprattutto, originali, non è cosa da tutti: incappare in banalità o in quell’odioso senso di “già visto” è un rischio sempre presente. Un video che sa di vecchio o che non raggiunge il suo scopo può rivelarsi un pericoloso boomerang.

Video commovente

Un’altra leva emotiva di sicuro affidamento è quella della commozione. Un video drammatico che verte su uno storytelling profondo è certamente un ottimo modo per costruire relazioni intense ed efficaci con il pubblico.

Qui il rischio è quello di scegliere tematiche emotivamente troppo totalizzanti che, da un lato, possono innescare un meccanismo di rimozione (e sortire l’effetto opposto a quello ricercato) e dall’altro quello di passare per sciacalli che sfruttano temi di coinvolgimento generale a fini puramente pubblicitari: per tale motivo è importante che il messaggio inviato sia sempre presente e che sia originale, sentito e pensato.

Video scioccante

Lo shock è un indubbio catalizzatore di attenzioni, ma deve essere gestito nel modo più appropriato. I video scioccanti sono utilizzati soprattutto per aprire un focus su tematiche complesse e, spesso, considerate in modo insufficiente dai media mainstream. Se a campagna raggiunge il suo scopo, lo shock si rivela un mezzo eccellente di divulgazione.

In caso di fallimento, però, i rischi sono altissimi: critiche, denunce, ostilità. Prima di puntare sulla forza della denuncia, è bene valutare attentamente il pubblico cui ci si rivolge e tutti i possibili risvolti.

Video informativo

Tutorial e video guide sono risorse sempre efficaci che piacciono perché permettono all’azienda di porsi a disposizione del proprio pubblico. Essi si rivolgono a un target ben definito e in linea con i progetti commerciali dell’azienda e permettono a quest’ultima di mostrare il proprio know how nel modo più funzionale e costruttivo possibile.

Le competenze dell’azienda, qui, sono il focus principale: in caso di errori, il rischio è quello di vedere sminuita l’autorevolezza del brand.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here